Loading

Elena

Eccomi qui, durante il mio primissimo concerto.
Sono passati un bel po’ di anni da quando ho cominciato a sognare di vivere di musica, il primo, unico e vero amore della mia vita.
Diventare musicista professionista richiede però tantissimi sacrifici e totale dedizione, ecco perché negli anni, a causa di un lavoro molto impegnativo e dei conti da pagare, ho finito col mettere quel sogno di adolescente da parte…
All’inizio del 2016, stufa di limitarmi a sognare o, peggio, di sforzarmi di dimenticare i miei sogni, ho deciso di agire. Ho venduto la mia casa in Italia, ho preso un’aspettativa dal lavoro di insegnante e sono volata ad Hollywood per studiare al Musicians Institute, perché, inevitabilmente, quando si vuole diventare davvero bravi in qualcosa, bisogna studiare.
Sto lavorando sodo per avere prima possible qualche mio lavoro inserito in una produzione cinematografica o televisiva e lo faccio con la stessa passione di adolescente, ma anche con la determinazione di chi è consapevole di aver lasciato i sogni nel cassetto per troppo tempo.
Gli amici continuano a chiedermi “Sei felice?” (risvegliando la filosofa esistenzialista della mia adolescenza).
Ebbene sì! Per la prima volta nella mia vita ho fatto silenzio e ho ascoltato la mia anima.
Il processo creativo è uno stato meraviglioso di pace che ha del soprannaturale, un dono troppo prezioso per vederlo ricoprirsi di polvere in un angolo della vita: soprattutto, è la mia vocazione.

Viva l’intensità dell’adolescenza e i sogni che non svaniscono mai!

 

Breve bio:
Elena M. è oggi una musicista di professione.  Nata con il dono dell’ugola d’oro ha per anni cantato e insegnato a scuola fino a che un giorno ha preso tutto il coraggio con sé, l’ha messo in valigia ed ha deciso di cambiare vita puntando tutto sulla musica. Un lungo viaggio intenso pieno di studio e dedizione l’ha condotta negli States da cui oggi vuole dire agli adolescenti: “Sognate ed impegnatevi tanto perché se credete in voi e nei vostri desideri la vita un giorno vi sorprenderà!”
Seguite la sua avventura su www.elenamaro.com

Leave a Reply